Storia della t-shirt

In: Nuove news Hit: 199

La t-shirt nella storia

Fino a oltre la metà del 1900, la maglietta era considerato un indumanto da lavoro da usare frequentemente e lavarla spesso, e raramente veniva indossata in un contesto diverso da quello del lavoro.

brando.jpgCoco Chanel, la stilista francese, contribuì molto a cambiare questo modo di vedere la t-shirt.

L'immagine della stilista con indosso una maglietta a righe, modello marinaro, fece il giro del mondo.

La t-shirt bianca girocollo a maniche corte, fece parte anche dell'uniforme della marina degli stati uniti, anche nella prima guerra mondiale, negli anni cinquanta, venne indossata da famosi attori nel cinema, Marlon Brando, James Dean, Brigitte Bardot, diventando il simbolo della ribellione e della femminilità.

La maglietta fino alla metà del ventesimo secolo, rimase semplice senza stampa.
Nel 1960 il processo di stampa serigrafica su t-shirt fu meccanizzato e la maglietta stampata cominciò a diffondersi rapidamente.

Seguì poi il processo di stampa con transfert applicabile con termopressa, l'imagine viene stampata su una particolare carta e trasferita sulla maglietta in maniera termica.

Con queste tecniche di stampa negli anni settanta si diffusero molto le grafiche di loghi famosi e immagini di attori e cantanti famosi.

 

La diffusione di un marchio

Una delle aziende simbolo che ha usato la t-shirt per diffondere il proprio logo è fin la 1971 la Blue Ribbon Sport, che in quell'anno cambio il proprio nome in Nike, e introducendo il loro inconfondibile simbolo e stampato sulle magliette, allo stesso modo fecere anche altre famose aziende, Play Boy, Coca Cola, Walt Disney, e tanti altri.

Negli anni 80 anche famosi artisti della Pop Art usarone le magliette come "galleria" delle proprie opere, uno su tutti Keit Haring.

Negli anni novanta la t-shirt conquistò anche le passerelle, nel 1992 la collezione Chanel, presentò una t-shirt con il logo stampato al centro in nero, con un impatto visivo molto significativo.

Nei giorni nostri la maglietta stampata è diventata di uso quotidiano sia fra i giovani che fra gli adulti, si usa sia in estate che in inverno, ed è prodotta in moltissimi modelli diversi sia per forma che per colore, sicuramente è il prodotto di abbigliamento più diffuso al mondo.